Ai-Da Robot: Leaping into the Metaverse | Curated by Aidan Meller

Share:

La mostra Leaping into the Metaverse esplora la complicata connessione tra esperienza umana e intelligenza artificiale, da Alan Turing al Metaverso.

InParadiso Art Gallery | Giardini della Biennale - Castello 1260, 30122 Venezia

accesso libero

23 aprile - 3 luglio 2022

L’artista

Ai-Da Robot è la prima artista robot umanoide ultra-realistica al mondo, che prende il nome da Ada Lovelace, la prima programmatrice di computer della storia. In quanto macchina dotata di intelligenza artificiale, la sua personalità artistica è essa stessa l’arte, insieme ai suoi disegni, performance, sculture e dipinti collaborativi.

Ai-Da è stata progettata da Aidan Meller in collaborazione con un team di specialisti e ricercatori della Università di Oxford, e costruita a Cornwall dalla Engineered Arts. L’artista robot è in grado di disegnare e dipingere con il suo braccio robotico dotato di movimento, grazie a una serie di algoritmi di intelligenza artificiale in continuo aggiornamento.

Nel 2019 ha presentato la sua prima mostra alla Università di Oxford intitolata Unsecured Futures e ha tenuto un workshop alla Tate Modern di Londra.
Nel 2020, ha tenuto il suo primo TEDx talk e ha esposto i suoi lavori a un’esposizione alle Nazioni Unite intitolata WIPO: AI and IP, A Virtual Experience.

La mostra

Intitolata Leaping into the Metaverse, la mostra esplora la complicata connessione tra esperienza umana e intelligenza artificiale, da Alan Turing al Metaverso, attingendo all’immagine del Purgatorio e Inferno di Dante al fine di esplorare il futuro dell’umanità in un mondo in cui l’intelligenza artificiale interferisce sempre più con la nostra vita quotidiana.
In quanto artista robot, Ai-Da con i suoi lavori ci pone due domande: Chi siamo? e Che cos’è l’arte? Le sembianze umanoidi dell’artista ci invitano a riflettere su quanto siamo disposti ancora ad accettare l’intelligenza artificiale nelle nostre vite.

Il curatore

Aidan Meller è specializzato in arte moderna e contemporanea, con più di vent’anni di esperienza nel mondo dell’arte. È il direttore creativo e il responsabile del progetto Ai-Da Robot.